Il coraggio di Dario

Dario Franceschini ha pronunciato parole nette, chiare, che serviranno a scuotere questo partito che negli ultimi mesi sembra assopito in un letargo forse propiziato da una primavera ancora incerta.

La stragrande maggioranza dei simpatizzanti del PD non può non riconoscersi nelle parole di Dario.  Se tutti quanti dismettessimo gli abiti congressuali ascoltando a mente libera le parole di Franceschini credo che converremmo su tutto quanto detto.

Il PD vive una fase critica perché molti iscritti e simpatizzanti hanno toccato con mano, dopo l’entusiasmo iniziale, il peso degli apparati, dei “cacicchi”, dei referenti istituzionali che in molte realtà locali tengono saldamente le redini del partito ponendo ai margini tutto ciò che non è omologabile ai loro “disegni”.

Per questo mi ha molto colpito la frase  di Dario “non c’é nulla di più pericolo del senso di estraneità. Nulla di più pericoloso che qualcuno non si senta più nella casa comune, ma ospite in casa altrui”.

Quanti militanti e simpatizzanti stanno provando questo senso di “estraneità” e profonda delusione per un progetto nel quale si erano spesi con entusiasmo, a prescindere dalla loro sensibilità o cultura di provenienza.

Il PD deve ritrovarsi, ha poco tempo per farlo. Il senso di estraneità non è un sentimento con il quale si può convivere a lungo.

Felice Matrisciano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...