Pd, dopo le primarie scontro sul web. Tra critiche e inviti all’unità

di CARMINE SAVIANO (www.republica.it)

DOPO le primarie pugliesi Nichi Vendola e il Pd al centro del dibattito sul web. Dalle critiche al gruppo dirigente del Partito Democratico fino alla videolettera girata e messa online dal governatore per ringraziare il popolo della rete. Tra i democratici c’è chi chiede a “Bersani e D’Alema di fare un passo indietro”. E chi invece giustifica la linea del partito. Per Vendola la rete  “ci ha dato il gusto di far navigare le nostre idee”. E il web è diventato il “luogo delle nuove pratiche per colpire al cuore l’egemonia nazionale delle destre”. 
Sul gruppo dirigente del Pd numerose le critiche sin dalla tarda serata di ieri. Su Facebook molti gruppi chiedono a Bersani e a D’Alema di fare un passo indietro. Soprattutto l’ex ministro degli Esteri è al centro di un vero e proprio tiro al bersaglio digitale. Tra finti comunicati stampa in cui si annunciano le “dimissioni dal Partito” e le tante vignette satiriche. Su PDnetwork, il forum ufficiale del partito, le posizioni sono variegate. C’è chi mette in relazione la vittoria di Vendola con la sconfitta alle regionale sarde di Renato Soru, e chiede le dimissioni immediate di Bersani. E chi invita, da pugliese iscritto al Pd, “a fare nostre le istanze di Vendola e contemporaneamente a lavorare per il futuro, allargando la coalizione all’Udc”.

Tra i tanti commenti lasciati in queste ore, c’è una lettera al segretario scritta da un militante: “Caro Bersani i cittadini sono stufi di scelte fatte da pochi funzionari e imposte tout court dall’alto”. E ancora: “bisogna avere il coraggio di fare scelte, di correre da soli anche se si perde. Di presentarsi con proposte serie e utili alla gente”. Non manca chi difende la scelta di candidare Francesco Boccia, perché “l’unica strada per sconfiggere politicamente Berlusconi è allearsi con tutte le forze dell’opposizione”. Dialoghi non molto diversi da quelli compiuti in queste ore da molti dirigenti del Pd.

Il comportamento del Pd è al centro anche delle riflessioni dei sostenitori di Vendola. Che sin dalle prime ore di questa mattina si confrontano su forum e social network. C’è chi si lancia in analisi politologiche: “E’ questa la vera strategia per vincere le elezioni e per battere definitivamente Silvio Berlusconi: costruire una nuova forza alla sinistra del Pd”. E ancora: “Voto Pd, speriamo che adesso la dirigenza del partito abbandoni l’idea di costruire un’alleanza stabile con l’Udc”. E poi tanti messaggi di auguri.

Intanto sul blog ufficiale e sulla sua pagina Facebook, Nichi Vendola commenta la vittoria di ieri: “Ieri 200mila persone hanno votato alle primarie. Oggi il centrosinistra è rafforzato”. I ringraziamenti ufficiali vengono affidati a un video girato poche ore dopo la chiusura dei seggi. Alle sue spalle decine di ragazzi in festa. La lettera è rivolta al popolo del web, “una comunità appassionata, fatta per lo più da giovani. Un pezzo di mondo che ci ha assediato con la propria passione”. Lo stesso pezzo di mondo è fin dalle prime ore di questa mattina al lavoro per la nuova campagna elettorale. Pagine su Facebook e canali su YouTube, profili su Twitter e blog che postano in modo instancabile gli slogan che accompagneranno la corsa di Vendola.

“Non c’è un regolamento, un protocollo. Usiamo solo tutti i mezzi che abbiamo a disposizione”. Domenico è responsabile della Fabbrica di Vendola per la provincia di Foggia. Ha curato la campagna per le primarie e ora è proiettato verso la nuova sfida per la regione. “Utilizzeremo internet, certamente. Il nostro obiettivo è diffondere nel modo più capillare possibile informazioni dettagliate sull’operato della giunta Vendola. Negli ultimi mesi c’è stata molta disinformazione”. La rete come mezzo per distribuire conoscenze precise e non solo slogan. Con un occhio al reale, al lavoro quotidiano sul territorio. “Per noi la rete non è solo virtuale. Sul web parliamo dei nostri laboratori urbani, dei luoghi che mettiamo in piedi per dare a tutti la possibilità di esprimere le proprie potenzialità”. In cantiere mailing list e nuovi siti. L’obiettivo, ora, è “vincere le secondarie”.

Annunci

Una risposta a “Pd, dopo le primarie scontro sul web. Tra critiche e inviti all’unità

  1. capisco che si debbano fare alleanze:perche’ prima non si prova a riavvicinare quelli (e sono tanti) che abbiamo perso per strada? Banale vero? Pensarci, caro Bersani, potrebbe invece essere,per voi,classe dirigente, un guizzo di originalita’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...