Il Pd colligiano accoglie la disponibilità a ricandidarsi di Paolo Brogioni e manifesta apprezzamento per la candidatura di Simone Bezzini alla Provincia

Paolo Brogioni è, di fatto, il candidato del Partito democratico di Colle di Val d’Elsa in vista delle elezioni amministrative del 2009. La decisione è stata condivisa dall’assemblea del Coordinamento comunale del Pd colligiano che si è riunita nei giorni scorsi e che ha visto l’approvazione, all’unanimità, di un documento che accoglie la disponibilità del primo cittadino a candidarsi per un secondo mandato amministrativo e la fa propria. Nel rispetto delle norme e dei regolamenti previsti dal partito, qualora nelle prossime settimane non si manifestino altre candidature, Brogioni sarà la figura a cui il Pd colligiano affiderà le proprie idee e le proprie linee programmatiche. Il documento, inoltre, analizza la situazione attuale del partito e della città, mettendo in evidenza le prossime mosse da compiere nel percorso di avvicinamento all’appuntamento elettorale.

“Paolo Brogioni – afferma Fabio Panci, segretario del Pd colligiano – sarà la figura che proporremo ai nostri eventuali alleati, a conferma della fiducia che riponiamo in lui dopo il primo mandato amministrativo, della continuità amministrativa, e della novità per rispondere ad una società in mutamento. Le elezioni del prossimo anno sono una tappa prioritaria per delineare un progetto condiviso per il futuro di Colle. Per questo motivo, è importante portare avanti il lavoro, già avviato, dei forum tematici, con l’obiettivo di realizzare, entro il mese di gennaio, la prima conferenza programmatica comunale che detterà le linee guida del programma del candidato del Pd. Adesso, il nostro obbiettivo principale è quello di mettere in campo un progetto politico coraggioso, credibile ed autorevole, in grado di ridare slancio all’azione politica sul territorio, sia attraverso la valorizzazione di ciò che è stato fatto finora che attraverso una lettura assai diversa, rispetto alla destra, della società, dove non si punta sulle paure della gente, ma sulle speranze e sul futuro, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini”.

“Nei giorni scorsi – aggiunge Panci – si è concluso il lavoro di consultazione e di valutazione dell’operato dell’attuale amministrazione, che ha coinvolto 134 persone, di cui 84 degli 89 membri che compongono l’assemblea del Pd, e 50 uomini e donne che svolgono ruoli importanti nella società colligiana. Oltre il 95 per cento degli intervistati ha dato un giudizio positivo sull’operato dell’amministrazione comunale. La stessa percentuale è stata registrata nei confronti dell’operato del sindaco Brogioni”. “Negli ultimi anni – aggiunge Panci – la nostra città è cresciuta e si è trasformata sotto l’aspetto urbanistico e sociale. Dalle consultazioni, è emerso un forte apprezzamento per il programma di riqualificazione urbana, per gli investimenti nel sociale, nella scuola, nella cultura e nello sport, per la gestione dei servizi e per la valorizzazione delle politiche di area. Al tempo stesso, sono emerse delle criticità, che non vogliamo nascondere, ma che spesso non sono direttamente imputabili all’amministrazione: la gestione dei lavori pubblici, l’inefficacia della comunicazione, la ritardata definizione del centro culturale islamico, la viabilità ed i problemi legati alla sicurezza. Questi elementi saranno la base di partenza dei nostri forum tematici e ne faremo tesoro per individuare le linee guida del programma”.

“Nel corso delle consultazioni – dice ancora Panci – è emerso che oltre l’85 per cento degli intervenuti è favorevole alla ricerca e alla creazione di alleanze con altre forze politiche, su basi programmatiche chiare. Il nostro partito rifugge la logica dell’autosufficienza e, per questo motivo, abbiamo iniziato un confronto con tutte le forze del centrosinistra sulla base di tre criteri: il giudizio sull’attuale amministrazione; la condivisione piena del programma e la costruzione di un nuovo modo di essere della coalizione, rifiutando la logica dei cartelli elettorali”.

L’assemblea comunale del Pd colligiano ha espresso anche apprezzamento e sostegno per la disponibilità del segretario provinciale Simone Bezzini a candidarsi a presidente della Provincia, riconoscendone la capacità, l’impegno e la serietà. “Questa assemblea – si legge nel documento – fermo restando le regole che si è dato il Pd,  auspica che su tale candidatura possa esserci la massima convergenza ed il massimo sostegno e che, al tempo stesso, si intraprenda un percorso partecipato e trasparente per trovare la migliore, autorevole e riconosciuta figura per una futura guida del più grande partito di questo territorio”.

“L’assemblea – conclude il documento – ritiene fondamentale continuare a tenere insieme novità, pluralismo e unità, puntando sulla qualità delle classi dirigenti e sulla capacità di governo, e chiede di rafforzare le sedi di confronto e di decisione riconosciute e collegiali. Partecipazione, vicinanza ai problemi e alle persone, correttezza, trasparenza, responsabilità, serietà, impegno ed operatività quotidiana sono i principi espressi nella carta dei valori e nel codice etico del Partito Democratico. Il Pd di Colle è un esempio di tutto questo ed auspichiamo di esportare il nostro modello in tutto il contesto provinciale”.

www.sienapartitodemocratico.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...