No al reato di immigrazione clandestina. Veltroni: “E’ una risposta effimera e illusoria”

“Dare risposte semplificate ai problemi della sicurezza in termini di paura è effimero e i cittadini italiani si accorgeranno che, con soluzione come quelle dell’introduzione del reato di immigrazione clandestina, i problemi che avevano mesi prima li avranno anche mesi dopo”. Con queste parole il segretario del Partito Democratico, Walter Veltroni, ha spiegato le perplessità del Pd in riguardo al pacchetto sicurezza presentato dal Governo, durante l’incontro organizzato con il Governo Ombra del PD e i giovani delle Associazioni tenutosi a Roma presso Villa Torlonia.

Continuando ad esaminare il decreto, Veltroni si sofferma sul reato d’immigrazione clandestina, che “non avrà alcun effetto e i cittadini se ne accorgeranno. Ci si renderà conto che serve una risposta più complessa”, affermando poi che “i fatti di cronaca continueranno perché il mondo sta assumendo un atteggiamento di chiusura, a noi spetta trovare una risposta che non sia xenofoba e razzista: è la nostra cultura il principale antidoto”. Veltroni ha poi bollato il reato di clandestinità come un reato che non avrà alcun effetto e “servirà solo a riempire le carceri”.
In conclusione Veltroni critica anche il centro-sinistra che a suo avviso ha sottovalutato il problema, e che aveva il dovere di “dare le nostre risposte, risposte non xenofobe e razziste per evitare che si
arrivasse a quelle ideologiche e non realizzabili racchiuse nel reato di immigrazione clandestina. Una norma inapplicabile e che non avrà alcun effetto”. Poi il segretario del Pd ha concluso con una domanda interlocutoria: “Che vogliamo fare? quelli che arrivano a Lampedusa li portiamo tutti nelle carceri che già scoppiano?”

Intanto si è verificata l’ennesima tragedia nel canale di Sicilia, infatti dodici immigrati sono morti mentre cercavano di raggiungere le coste italiane, e altri 27 sono salvi per miracolo, grazie a un peschereccio che li ha recuperati mentre erano aggrappati al gommone che avrebbe dovuto portarli in Italia e che invece si è ribaltato. Questa tragedia riapre ancora una volta la delicata questione dei clandestini, che, in prossimità dell’estate, come ogni anno raggiungono numerosi le coste italiane.

www.partitodemocratico.it

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...