“Basta odio, voltiamo pagina”

ROMA – “Basta messaggi di odio, se vinciamo si volta pagina”. Walter Veltroni non smentisce il tono pacato tenuto in tutta la campagna elettorale. E anche dagli studi di Repubblica Tv si attiene alle regole del fair play politico. E così, anche questa volta, Berlusconi non viene mai nominato, se non come “principale esponente” del campo avverso. Un videoforum da record: tra e mail e messaggi in diretta, hanno scritto più di duemila spettatori.
Totti e Mangano. In apertura, appunto, gli ultimi attacchi di Berlusconi e il caso Totti. “Francesco – dice Veltroni – è un ragazzo assolutamente straordinario, io sono un suo amico da molti anni e dico che bisogna avere rispetto per lui. Ha avuto fortuna nella vita ma non è diventato un presuntuoso, un cinico. E’ insopportabile mandare continuamente messaggi di odio. Le parole su Totti così come dare del “grullo” a metà del Paese è lo specchio di un modo di pensare e in nessun Paese sarebbe concesso ad un uomo politico di insultare un giocatore di calcio perché ha un’opinione diversa dalla sua”.

Poi sulle dichiarazioni di Berlusconi su Mangano: “Ma cosa dovrebbe pensare un ragazzo italiano che sente dire queste cose, che sente dire che un condannato per mafia è un eroe, come fa a decidere qual è la parte dalla quale stare? Questa è la vera questione. E gli italiani si sono stufati”.

Nuovi ministri. Veltroni farà i nomi dei ministri di un suo eventuale governo? “Sulla scatola delle elezioni – secondo Veltroni – andrebbe scritto ‘Diffidare degli annunci dell’ultimo giorno che sono sempre un segno di disperazione. Non ho conigli da fare uscire dal cilindro”.
Sondaggi e posta in gioco. “Tutti gli indici dicono che la partita è aperta. Noi a settembre eravamo 22 punti sotto ora invece siamo lì. Tutto si decide nelle prossime ore. Io penso che noi vinceremo le elezioni e ogni ora che passa ne sono sempre più sicuro. Guardate la manifestazione del Pdl ieri al Colosseo: è stata un flop. Mentre noi abbiamo riempito Piazza del Duomo a Milano”.

Come risponde a chi è ancora indeciso sul voto? “La posta in gioco questa volta è diversa da altre elezioni. Il paese ha davanti una possibilità di scelta che non ha mai avuto prima. Ad esempio, chiedetevi: “Cosa succede dopo il voto se i leader del centrodestra perdono?”. Vincerebbe la moderazione e sarebbe una svolta clamorosa per la vita politica italiana”.

Sinistra Arcobaleno. “Abbiamo chiuso con la sinistra radicale – dice Veltroni – e abbiamo riempito le piazze e sono tornati i giovani: il paese è molto più avanti di quanto non immaginiamo. La gente vuole una sfida realistica e non ideologica”.

Grillo e il non voto. Come risponde a Beppe Grillo e Oliviero Toscani che dicono di non andare a votare? “Sono persone che quando andrà al governo la destra si morderanno le mani. C’è un detto: se non ti occupi della politica, la politica si occuperà di te. Sono posizioni che servono per andare sui giornali. Sono dichiarazioni che da una villa si fanno comodamente. Ma poi chi paga per scelte politiche sbagliate è la gente meno fortunata”.

Pareggio al Senato. “Questa storia del pareggio in Senato è stupenda: non ci può essere pareggio, i seggi sono 315, quindi ci sarà un voto in più e o governa l’uno o governa l’altro. Non esistono voti utili e voti inutili: l’unico voto inutile – osserva Veltroni – è starsene a casa. Tutti i voti sono utili, ma bisogna sapere che la partita è per chi prende un voto in più e, alla Camera, ottiene la maggioranza. Al Senato la situazione è un po’ più complessa, ma non è un problema di alleanze. Governerà il partito che vince. Da solo”.

Ministro dell’Economia. “Il ministro dell’Economia del mio governo sarà una persona autorevole e di grande prestigio internazionale, che sappia tenere insieme rigore e sviluppo. Il nome lo diro subito dopo il voto”. Sarà Profumo, Passera o Montezemolo, incalza Massimo Giannini? “Può essere anche un quarto e un quinto” ribatte Veltroni.

Tibet e Olimpiadi. “Se il Pd vincerà le elezioni chiederò agli altri paesi europei di prendere una posizione unitaria dicendo alla Cina: o la smetti o noi non veniamo. E le Olimpiadi si apriranno nel deserto della politica. L’Europa deve essere unita e usare la sua deterrenza”.

La squadra del Pdl. “La squadra di governo annunciata dal mio avversario sembra la Juventus degli anni ’80. E’ come se l’allenatore della Juventus Ranieri dicesse che la squadra del campionato 2008 è composta da Zoff, Gentile, Cabrini. Sono tutti lì: Tremonti, Stanca, Prestigiacomo, Bossi. A fare un governo così ci si mette un secondo, se invece si vuole fare una squadra di grande innovazione bisogna trovare tutte le energie giuste”.

Mafia. A Veltroni viene chiesto il motivo della candidatura di Vladimiro Crisafulli. “Quando sono state composte le liste mi sono informato – risponde – mi è stato detto che Crisafulli è stato prosciolto, non c’è nulla a suo carico. Siamo garantisti. E poi vorrei ricordare che il capolista in Sicilia è Lumia, e in Calabria è De Sena. Non possiamo abituarci all’esistenza della criminalità organizzata. Bisogna lottare per annientare la mafia, e giuro che lo farò con tutta la determinazione che potrò metterci”.

Si può fare? E’ la domanda di un’ascoltatrice, elettrice del Pd. “Io penso proprio di sì – risponde Veltroni – e sarebbe uno spettacolo, anzi sarà uno spettacolo. Questo paese ha avuto nei suoi momenti migliori la forza di fare delle sorprese. Pensiamo ai referendum sulla preferenza unica. Pensiamo alle primarie quando alla mattina avevo dei sondaggi che dicevano che sarebbero venuti in 800mila e invece furono 3 milioni. Questo è un paese saggio che capisce quando si deve girare pagina. Sarà uscita da un autunno umido e bilioso”.

www.repubblica.it
(11 aprile 2008)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...