Irpef più bassa con la proposta del PD. Simulazione del Sole 24 Ore: tagli dai 600 ai 3.000 euro

Il taglio dell’Irpef potrebbe essere l’arma vincente del Partito Democratico per trionfare alle elezioni politiche del 2008.
Una mossa di cui tengono conto entrambi gli schieramenti. Una simulazione de’ Il sole 24 Ore, del 10 marzo, dimostra, attuando il programma del Pd, che una coppia con due redditi e pari entità, recupererebbe dai 900 ai 3mila euro, considerando i redditi familiari dai 30mila ai 100mila. Vantaggi naturalmente per tutte le fasce.

Tante le proposte.

Nel programma del Pd è il piano triennale di taglio di tutte le aliquote a troneggiare con una limatura di un punto percentuale per ogni anno a partire dal 2008. Gli effetti cresceranno insieme al reddito e porteranno ad un risparmio a regime, in termini di imposta lorda, tra i 300 euro per chi guadagna 10 mila e i 3 mila per i redditi di 100 mila euro.

Un taglio delle aliquote, per il Pd, è legata ad un intervento solo per il lavoro dipendente, volto a stabilizzare automaticamente il meccanismo di restituzione del fiscal drag, ossia dell’incremento del prelievo derivante dall’inflazione e non dagli aumenti reali del reddito. Il recupero avverrebbe attraverso un aumento delle detrazioni, secondo l’inflazione del periodo. Si tratterebbe, quindi, di un beneficio progressivo perché le detrazioni del lavoro dipendente si concentrano soprattutto nelle fasce di reddito più basse.

Tali recuperi il Pd intende avviarli già dal 2008: secondo un calcolo il beneficio iniziale per un reddito di 20 mila euro sarà di 23, mentre per un reddito doppio si aggira intorno alla metà. (Per il Pdl sarà il quoziente familiare ad abbattere l’imposta secondo il numero dei componenti del nucleo familiare.)

Il Pd ha in programma di alleggerire dal carico fiscale la quota di salari di produttività.

Per i figli poi il Pd ha in mente una dote fiscale pari a 2500 euro per il primo figlio , che varierà a seconda del reddito. (il Pdl invece rispolvera il bonus bebè)

Reddito attuale

Irpef Attuale Proposte Pd
30.000 6.900 6000
40.000 9.600 8.400
60.000 15.440 13.640
80.000 23.040 20.640
100.000 30.640 27.640

Le proposte del Pd in pillole:

1) Riduzione delle Aliquote, riduzione progressiva di tutte le aliquote Irpef con un taglio di un punto percentuale all’anno per tre anni a partire dal 2008;

2) Aumento delle detrazioni da lavoro dipendente , da avviare già dal 2008 per una restituzione sistematica del fiscal drag ali lavoratori dipendenti;

3) Dote fiscale per i figli che sostituisce gli attuali assegni familiari e le attuali detrazioni per i figli. A partire da una base di 2500 euro con variazioni progressive secondo la situazione reddituale della famiglia;

4) Detassazione salario di produttività, ossia quella parte di stipendio legata alla contrattazione di secondo livello;

5) Credito d’imposta per le donne lavoratrici, una sorta di anticipo che il Fisco concederebbe secondo i seguenti criteri:

Territoriale – all’inizio la misura riguarderebbe il Sud

Reddituale – la cifra crescerebbe al diminuire del reddito

Familiare – la somma sarebbe in proporzione al numero dei figli, essendo finalizzata alla cura dei figli
Fonte: www.partitodemocratico.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...