Un milione di donne in più al lavoro. Treu e Ichino: Pdl carente sui temi donne e lavoro

“Se si mettono insieme un po’ più di servizi alle famiglie, il tempo sotto forma di congedi e i soldi possiamo dare uno shock all’economia. Questo può far entrare nel mondo del lavoro un milione di donne in più e di over 50”. Così Tiziano Treu nell’ambito dell’incontro milanese “con noi vincono le donne”. Insieme a lui Pietro Ichino che corre per il Pd in Lombardia e docente di diritto del lavoro. I due hanno criticato le politiche del Pdl assenti sul tema delle donne.

Secondo Ichino, “per il Pdl sembra che valga il motto che alle donne piace stare a casa”. Si tratta di proposte antitetiche rispetto al Pd che contribuiscono a scoraggiare il secondo redditto e in generale l’inserimento delle donne nel mondo del lavoro”.

Mentre il programma del partito democratico sul tema delle donne e del lavoro propone almeno cinque misure: credito d’imposta alle donne lavoratrici; dote fiscale di 2.500 euro per ogni figlio; flessibilità per i lavoratori dipendenti e potenziamento di asili nido e scuole materne così come quello dei congedi parentali.

Ichino definisce “protezionistico” il programma del Pdl e auspica una capacità di autoriformarsi delle relazioni industriali anche attraverso gli stimoli del governo alla contrattazione aziendale.

“Si vede che il Pdl è distratto, sembra che non gliene freghi nulla del lavoro – ha affermato Treu – mentre su altri argomenti ha preso posizioni che si possono perlomeno discutere e da cui si può dissentire. Ma quello che dicono sul lavoro è acqua fresca”.

wwww.partitodemocratico.it
Annunci

Una risposta a “Un milione di donne in più al lavoro. Treu e Ichino: Pdl carente sui temi donne e lavoro

  1. Il PD commette sempre il solito errore
    Quando parla di donne che lavorano pensa sempre e soltano alle lavoratrici dipendenti.

    Le libere professioniste e le lavoratrici autonome- che non sono figlie di papà e non hanno il marito che le tutele- non possono fare figli perchè perderebbero il lavoro.

    Eppure sono tante le donne lavoratri autonome, libere professioniste.

    Il PDl propone di abolire gradualmente l’IRAP. E’ qualcosa.
    Il PD cosa propone alle donne lavoratrici autonome? Nulla

    Il PD le donne le immagina solo dipendenti (ha una visione arcaica delle donne…)
    Non è un caso che le donne avvocato votano il PDL e mai si sono avute tante avvocatesse in lista nel PDL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...